[Pattoperlalettura] Comunicato ADEI-Niente autorizzazione SIAE per le letture ad alta voce (con poche esclusioni)

Francesca Navarria francesca.navarria a regione.toscana.it
Mer 26 Maggio 2021 09:24:20 CEST


Si inoltra il Comunicato Stampa diffuso da Maria Stella Rasetti, 
pubblicato la settimana scorsa dall’Associazione degli Editori 
Indipendenti (ADEI), in merito ad un importante chiarimento utile per 
tutti i bibliotecari e gli altri operatori culturali che svolgono 
attività di promozione della lettura, organizzando eventi di lettura ad 
alta voce. Il chiarimento è stato reso possibile dalla interlocuzione 
tra ADEI e SIAE in occasione dell’organizzazione della campagna 
#letturaday, incentrata appunto sulla lettura ad alta voce.

Testo del Comunicato "LA LETTURA AD ALTA VOCE È LIBERA E NON HA BISOGNO 
DI AUTORIZZAZIONI SIAE":

"Grazie a Lettura Day, in programma tutti i giovedì fino al 23 
settembre, le letture ad alta voce in pubblico si stanno diffondendo a 
macchia d’olio in tutta Italia. Biblioteche, scuole, circoli di lettura, 
attori professionisti e dilettanti, cittadini hanno aderito all’ultima 
iniziativa lanciata da ADEI, Associazione degli editori indipendenti 
italiani.

Leggere insieme vuol dire condividere un’esperienza e farla diventare 
una diffusa e virtuosa abitudine per tutti. Dal giorno del lancio di 
Lettura Day, lo scorso 23 aprile, ad oggi, circolava però un piccolo 
grande freno: ma si possono leggere liberamente ad alta voce opere di 
autori di oggi?

Il dubbio era che fosse necessario il pagamento di una commissione alla 
Siae. Ora, dopo le richieste avanzate da Adei, si è fatta chiarezza: la 
lettura ad alta voce è libera e non ha bisogno di autorizzazioni SIAE.

“Basta una liberatoria scritta degli aventi diritto sul testo - dichiara 
Marco Zapparoli, Presidente di ADEI - E se l’editore che lo pubblica è 
titolato a farlo, basta la liberatoria rilasciata dalla casa editrice. 
Noi di ADEI diffonderemo presso chiunque lo chieda l’elenco aggiornato 
degli editori che rilasciano una liberatoria globale che permetta ai 
cittadini italiani di leggere brani ad alta voce”.

Fino a oggi, tutti ritenevano che per leggere ad alta voce opere di 
autori i cui diritti non sono “di pubblico dominio” – deceduti, cioè, 
dopo il 1951 – fosse necessario chiedere a SIAE un’autorizzazione. “Se 
non c’è biglietto d’ingresso, pubblica esecuzione, riproduzione musicale 
in accompagnamento alla lettura, nulla è dovuto a SIAE - prosegue 
Zapparoli- Solo le opere ufficialmente depositate presso SIAE sono 
tutelate da questa Società. Ma sono una piccola parte. Ovviamente, è 
bene richiedere a SIAE l’elenco”.

A riguardo, si invita anche a consultare le FAQ dell'iniziativa 
#letturaday: https://www.letturaday.it/faq/


Cordiali saluti

Francesca Navarria



-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML è stato rimosso...
URL: <http://liste.regione.toscana.it/pipermail/pattoperlalettura/attachments/20210526/10074662/attachment.html>
-------------- parte successiva --------------
Un allegato non testuale è stato rimosso....
Nome:        francesca_navarria.vcf
Tipo:        text/x-vcard
Dimensione:  4 bytes
Descrizione: non disponibile
URL:         <http://liste.regione.toscana.it/pipermail/pattoperlalettura/attachments/20210526/10074662/attachment.vcf>


Maggiori informazioni sulla lista Pattoperlalettura